• Nella sezione "Iniziative" sono archiviate tutte le istanze e le iniziative

    portate in Consiglio Comunale dal gruppo Consiliare

    "LiberaMente Silanus"

  • Nella sezione "BLOG" sono ospitati articoli pubblicati a titolo personale, pertanto non necessariamente rispecchiano la linea politica del gruppo

    "LiberaMente Silanus"

Accoglienza Migranti, Toponomastica e Rifiuti Radioattivi

radioactive_waste-240x30023 giugno 2017, seduta di consiglio comunale, tutta politica, così l’ha giustamente definita il nostro sindaco.

Tre i punti politici all’ordine del giorno: l’adesione di Silanus allo S.P.R.A.R., il cambio di denominazione delle vie comunali intitolate ai regnanti sabaudi, la mozione contro lo stoccaggio di rifiuti radioattivi nel territorio del Marghine.

– – – – – –

Questione Migranti. S.P.R.A.R. acronimo di Sistema di Protezione per i Richiedenti Asilo e Rifugiati, prevede progetti di micro-accoglienza diffusa presentati dagli EELL in maniera tale da offrire una qualità di accoglienza maggiore rispetto a quella dispensata dalle grandi strutture.

Sulla carta tutto giusto e bello, se aggiungiamo anche che i comuni aderenti alla rete S.P.R.A.R. godono della cosiddetta “clausola di salvaguardia”, ossia la garanzia offerta dallo stato che: "rende esenti dall’attivazione di “ulteriori forme di accoglienza” quei Comuni che appartengono alla rete S.P.R.A.R. o che hanno manifestato la volontà di aderirvi.

La “clausola di salvaguardia” deve applicarsi nella misura in cui il numero di posti S.P.R.A.R. soddisfi la quota di posti assegnata (a ciascun Comune) dal Piano Nazionale di ripartizione richiedenti asilo e rifugiati".

Ma perché l’Unione dei Comuni del Marghine ha deciso, già dallo scorso anno, di aderire allo S.P.R.A.R.?

Continua a leggere

Cancellare i Savoia dalle nostre vie

La revisione della toponomastica comunale non è propriamente una di quelle che definiamo "urgenze amministrative", tuttavia è pur sempre una di quelle cose importanti che bisogna pur fare.
Nella mozione che abbiamo depositato in data odierna, facciamo riferimento anche alla "funzione pedagogica" della topomastica, ossia all'esempio positivo che i personaggi o le circostanze ricordate nelle targhe stradali vogliono pubblicamente offrire, specialmente ai più giovani.

Con la nostra mozione proponiamo al Consiglio Comunale di Silanus di cancellare dalle nostre vie, a cominciare dal Corso Vittorio Emanuele, i riferimenti ai regnanti sabaudi che tanti disastri hanno provocato in Sardegna ed all'Italia, specialmente nel meridione. Non si tratta di cancellare la nostra storia, la storia nel bene e nel male rimane.

Quello che si vuol fare è di rimuovere i riferimenti a personaggi ed eventi nefasti con esempi positivi, tali sono stati per esempio l'impegno civile di Franco Pintus o le splendide carriere artistiche di Frantziscu Mura e Marieddu Masala. Ma a Silanus, in Sardegna e nel mondo abbiamo certamente anche altri personaggi degni di sostituire nelle targhe delle nostre vie i sovrani sabaudi.

Discuteremo la mozione nella prossima seduta di consiglio.

Mozione_-_revisione_toponomastica.01

Continua a leggere

Cacciare i savoiardi, definitivamente!

media-20161001Oggi grande notizia da Lanusei, dove la giunta comunale ha deciso di cancellare ogni riferimento ai Ssavoia dalla toponomastica cittadina.
Sono tanti, troppi e Silanus non fa eccezione, i comuni sardi infestati da vie strade e piazze intitolate alla sciagurata dinastia sabauda che ha lasciato solo fame, violenza e disperazione in Sardegna, cancellare il loro triste e violento ricordo dovrebbe essere un dovere morale per tutti i sardi a prescindere dalle proprie idee politiche.

Che bisogno abbiamo di ricordare Vittorio Emanuele, Carlo Felice, Umberto, Margherita, ma anche Mazzini, Cavour, Garibaldi e la spedizione dei Mille, quando abbiamo decine di personaggi realmente importanti per la storia della nostra comunità e della Sardegna, ingiustamente sepolti dall'oblio?

Continua a leggere