• Nella sezione "Iniziative" sono archiviate tutte le istanze e le iniziative

    portate in Consiglio Comunale dal gruppo Consiliare

    "LiberaMente Silanus"

  • Nella sezione "BLOG" sono ospitati articoli pubblicati a titolo personale, pertanto non necessariamente rispecchiano la linea politica del gruppo

    "LiberaMente Silanus"

Resoconto consiglio comunale del 11.11.2016

Venerdì 11 novembre scorso prima seduta di Consiglio comunale a distanza di oltre 3 mesi dal precedente; ferie lunghe, si spera almeno proficue.

Seduta attesa per la presentazione e discussione delle linee programmatiche del Sindaco e della nuova Giunta; le 5/6 pagine che hanno richiesto circa 100 giorni di elaborazione, son state scorse e commentate dal Sindaco in maniera abbastanza frettolosa e, almeno dal nostro punto di vista, con scarso entusiasmo e convinzione; ma può darsi sia stata solo una nostra impressione.

Fra le altre, anche la rituale apertura verso la minoranza consiliare con una dichiarata disponibilità alla collaborazione. Aldilà della cortesia istituzionale, offrendo la collaborazione bisognerebbe iniziare a uscire dalla formula di rito buona per un giorno e corredare l’offerta verbale anche con pochi e semplici fatti; a titolo di esempio concreto, abbiamo proposto per l’ennesima volta l’istituzione delle Commissioni consiliari; uno strumento di consultazione previsto da Statuto e regolamento proprio per creare piccoli gruppi di lavoro misti tra consiglieri e coltivare quel clima di fiducia, analisi e soluzione dei problemi cercando sempre la massima condivisione.

Continua a leggere

Resoconto incontro del 28/07/2016

Giovedì 28 luglio 2016, il comitato Abba Giusta Silanus insieme ad Adiconsum e in collaborazione con l’Amministrazione Comunale hanno organizzato un incontro pubblico volto ad informare la cittadinanza circa le azioni intraprese in tutela degli utenti del servizio idrico integrato somministrato da Abbanoa SpA.

Un incontro durato circa due ore e trenta al quale hanno partecipato il rappresentante dell’Adiconsum, Giorgio Vargiu, che ha esposto in maniera esauriente ed esaustiva tutti i punti all’ordine del giorno per quel che riguarda tutte le vicissitudini e le politiche intimidatorie e aggressive che Abbanoa adotta per far leva sui cittadini per poi costringerli a pagare delle somme non dovute per un servizio idrico non certo all’altezza delle aspettative dell’utenza. Sono state stigmatizzate le minacce lo slaccio idrico, diffuse attraverso lettere, telefonate e articoli pubblicitari su quotidiani locali.

Continua a leggere