• Nella sezione "Iniziative" sono archiviate tutte le istanze e le iniziative

    portate in Consiglio Comunale dal gruppo Consiliare

    "LiberaMente Silanus"

STATO GENERALE DELLA RETE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DEL CENTRO ABITATO.

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

* * *

Gruppo Consiliare

LiberaMente Silanus

Oggetto: stato generale della rete di Illuminazione Pubblica del centro abitato.

 

Premesso che

 

  • L’attenzione allo stato dell’illuminazione pubblica è da considerarsi fondamentale per la garanzia e la sicurezza serale della viabilità pedonale nelle vie del paese;

  • Nel corso degli ultimi anni si è provveduto ad eseguire numerosi interventi sulla illuminazione pubblica del centro urbano e lungo le principali arterie periferiche;

  • L’ultimo importante intervento su tale infrastruttura in ordine di tempo è riferito al periodo 11/2011 – 03/2012 per un importo speso pari a circa 335.000 euro.

  • Sulla base di un attento lavoro di ricognizione svolto di recente nel centro abitato esistono diverse ed importanti situazioni di carenza in termini progettuali e di realizzazione della rete e, soprattutto, numerose situazioni e gravi condizioni di degrado dell’esistente (pali divelti e non più ripristinati, punti luce pericolanti, non funzionanti, non più utili in quanto oscurati da alberi);

  • In alcune zone del centro abitato (vedasi via G. Carai, via S’Antonio, via Lepanto, alcune vie del rione S’ena) l’illuminazione pubblica è scarsa o addirittura assente.

 

Considerato che

  • Lo stato attuale delle cose è ritenuto pericoloso per l’incolumità dei residenti e di coloro che vi transitano (dato anche lo stato di degrado in cui versano i marciapiedi, alcune strade e la mancata copertura delle canalette delle barriere del passaggio a livello);

  • Sono state raccolte numerose e dettagliate segnalazioni e lamentele dei cittadini – senza nessun esito – al numero verde del gestore Enel Sole, così come indicato sul sito istituzionale del Comune;

  • Esistono situazioni nelle quali l’illuminazione è oscurata dalla chioma degli alberi, rendendo inutile la sua presenza e buia l’intera zona (ad esempio piazza dei Mille, via Bologna e via Berlinguer);

  • Nei pressi di via G.Carai stanno sorgendo sempre più unità abitative, inoltre la stessa è spesso transitata, maggiormente nel periodo estivo, dai diversi pedoni, pertanto si rende necessario agevolare sia  il passaggio temporaneo di questi, sia il rientro nella propria abitazione nelle ore notturne dei residenti;

 

I N T E R R O G A Z I O N E

 

Si chiede al sig. Sindaco ed agli assessori competenti di riferire nell’ordine:

  1. Quali iniziative concrete intende porre in essere nel breve, medio e lungo periodo  per provvedere al ripristino o attivazione dell’impianto di pubblica illuminazione nelle vie in cui è carente o manca del tutto.

  2. Come viene gestita la manutenzione correttiva ed evolutiva della pubblica illuminazione.

 

 

 

Silanus,  18 luglio 2017                                  

F.to G.M. Cappai D. Cherchi 

M. Cossu G.B. Tola

LiberaMente Silanus

Interrogazione circa lo stato di abbandono della costruzione de Su Lacheddu

baita

Così si presenta oggi il rifugio montano de Su Lacheddu. Uno scatolone di cemento abbandonato alla mercè di vandali e animali più o meno selvatici. I lavori sono fermi da quattro anni, il tempo passa e al momento non è dato sapere se e quando verranno ripresi i lavori e sopratutto per farci cosa.

Già dalla passata amministrazione, più nessuno sembra credere in quell'ambizioso progetto con centro ristoro, bar, camping, area campers e tre persone occupate sia pur in part-time.

Con la nostra interrogazione intendiamo sapere da questa amministrazione cosa intendono fare, chiudere tutto in attesa di tempi migliori sarebbe una soluzione pilatesca per lasciare l'incompiuta ai futuri amministratori.

Completare i lavori senza sapere se ci sarà mai qualcuno disposto a custodire e far funzionare la struttura, col rischio di lasciarla in balia di ladri e vandali, potrebbe rivelarsi un ulteriore spreco di risorse pubbliche.

In mancanza di idee e progetti realizzabili, non sarebbe da scartare l'idea di abbatterla e ripristinare lo stato naturale dei luoghi.

Sono queste le domande che rivolgiamo a Sindaco e Giunta, con la seguente interrogazione.

 

Continua a leggere

Interrogazione: sistemazione e decoro centro urbano

Interrogazione depositata in data odierna da Michele Cossu.


 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

* * *

Gruppo Consiliare

LiberaMente Silanus

 

Oggetto: Sistemazione e decoro centro urbano

Premesso che

  • In gran parte del centro urbano vi è una crescita incontrollata di erbacce e sterpaglie, che consentono il proliferarsi di insetti e di ogni altro parassita;

  • La situazione di degrado interessa particolarmente il campetto di “Birdis”, via Bologna, viale Carai e praticamente l’intera periferia del paese;

  • Nelle vicinanze dei corsi d’acqua (zona PIP, canale di “Birdis” e zone limitrofe), tale situazione tende a peggiorare, aumentando il rischio di riproduzione di topi e ratti;

  • In tutto l’abitato di Silanus si stanno creando delle discariche a cielo aperto, in prossimità di canali tombati, centro storico e case in abbandono.

    Considerato che

  • Nonostante la parziale disinfestazione in alcune aree, la mancata manutenzione rende nullo tale intervento, poiché i vari parassiti trovano l’ambiente ideale per la loro proliferazione;

  • In zona PIP, nei pressi del canale a cielo aperto e nel piazzale delle cisterne si riscontra nella maggior parte del giorno un fetore intollerabile, con grave rischio per la salute pubblica;

  • Il Sindaco è il garante della tutela e della salute dell’igiene pubblica.

INTERROGAZIONE

Si chiede al sig. Sindaco ed agli assessori competenti di riferire nell’ordine:

  1. Se siano a conoscenza di quanto in oggetto nella presente interrogazione;

  2. Quali iniziative intendono adottare per dare un giusto decoro e abbellimento al paese;

  3. Quali provvedimenti intendono adottare per impedire l’ulteriore scarico abusivo dei rifiuti;

  4. Quando e come intendono procedere alla bonifica dei luoghi interessati onde garantire la vivibilità ed eliminare ogni possibile rischio ai cittadini.

Silanus, 4 luglio 2016

F.to Michele Cossu

LiberaMente Silanus