Piano Particolareggiato – Quale futuro per il nostro Centro Storico

Giovedì 29 dicembre si è tenuta l’ultima seduta di Consiglio Comunale del 2016, in forma aperta, per la presentazione del nuovo Piano Particolareggiato riguardante il Centro Storico di Silanus. Nella stessa seduta si sarebbe dovuta votare anche l’adozione del suddetto piano, essendo poi venuti a mancare i requisiti dell’urgenza previsti per non perdere i contributi regionali, ci siamo ritrovati perfettamente d’accordo col sindaco nel rimandare tale deliberazione.

Da parte nostra abbiamo fatto comunque rilevare che un simile strumento andava e andrà discusso meglio soprattutto prima della sua adozione, ritenendo piuttosto scarso il tempo intercorrente tra la sua adozione e l’approvazione definitiva.

Pertanto abbiamo nuovamente offerto la nostra disponibilità per la costituzione delle commissioni consiliari, fatto che consentirebbe a maggioranza e minoranza di collaborare per questioni riguardanti l'intera comunità ed estendere così il concetto di condivisione; che non può fermarsi alla semplice ratifica di decisioni prese altrove.

L’esposizione della funzione delle caratteristiche del Piano Particolareggiato è stata curata dall’ingegnere Giovanni Mura, titolare dello studio di progettazione Metassociati Srl di Macomer, che ha ricevuto l’incarico di redigere il progetto.

Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale del 11.11.2016

Venerdì 11 novembre scorso prima seduta di Consiglio comunale a distanza di oltre 3 mesi dal precedente; ferie lunghe, si spera almeno proficue.

Seduta attesa per la presentazione e discussione delle linee programmatiche del Sindaco e della nuova Giunta; le 5/6 pagine che hanno richiesto circa 100 giorni di elaborazione, son state scorse e commentate dal Sindaco in maniera abbastanza frettolosa e, almeno dal nostro punto di vista, con scarso entusiasmo e convinzione; ma può darsi sia stata solo una nostra impressione.

Fra le altre, anche la rituale apertura verso la minoranza consiliare con una dichiarata disponibilità alla collaborazione. Aldilà della cortesia istituzionale, offrendo la collaborazione bisognerebbe iniziare a uscire dalla formula di rito buona per un giorno e corredare l’offerta verbale anche con pochi e semplici fatti; a titolo di esempio concreto, abbiamo proposto per l’ennesima volta l’istituzione delle Commissioni consiliari; uno strumento di consultazione previsto da Statuto e regolamento proprio per creare piccoli gruppi di lavoro misti tra consiglieri e coltivare quel clima di fiducia, analisi e soluzione dei problemi cercando sempre la massima condivisione.

Continua a leggere

Nota di precisazione

Come previsto, la nostra nota sul cambio di fronte dell’amministrazione comunale di Silanus in materia di inceneritore ha creato un po’ di fermento, specialmente in rete, sia chiaro a tutti quando c'è da discutere per il bene comune non ci sottraiamo di certo.

Come scritto in chiusura del nostro precedente articolo, alla fine delle chiacchiere e delle brighe che, quando poi si vota, svaniscono come bolle di sapone, l’aspetto politico importante e imprescindibile è che il Consiglio Comunale, questa volta, non se l’è sentita di condannare l’operato della Giunta Regionale circa la realizzazione del nuovo inceneritore. (punto)

Da parte nostra, come minoranza, potevamo sottacere questo dato politico?

Ovviamente: NO!

Continua a leggere

NO all’inceneritore, anzi SI!

Il Consiglio Comunale di Silanus, nella seduta di venerdì 11 novembre 2016, è stato convocato principalmente per la presentazione delle dichiarazioni programmatiche del nuovo Sindaco e della sua Giunta. In altri tempi (anche  solo dieci anni fa), sarebbe stata una assemblea molto affollata con una partecipazione dei cittadini sicuramente attenta ed interessata.

Nulla di tutto questo ormai, ed è una constatazione per nulla incoraggiante, in una sala consiliare quasi deserta (solo 6/7 persone nel pubblico), il neo Sindaco Gian Pietro Arca ha rapidamente letto ed illustrato in maniera molto succinta – easy – una cartellina di 7/8 paginette contenente gli impegni della sua amministrazione per i prossimi 4 anni e mezzo circa.

Nemmeno le diverse ed argomentate perplessità ed interrogativi da noi sollevati in replica ai vari punti illustrati dal Sindaco, hanno avuto l’effetto di scuotere la maggioranza e sollecitare un minimo di dibattito nell’assemblea. Nessun intervento da parte degli assessori, così come da parte dei consiglieri di maggioranza, incluso il capo gruppo Zolo; non ci è sembrato questo un buon segnale, per un Consiglio quasi interamente rinnovato.

Continua a leggere

La Regione partorisce l’agenzi(n)a

montagna_sovranistaÈ proprio il caso di dirlo, con questa famigerata Agenzia Sarda delle Entrate, la montagna ha partorito un topolino, o come disse Lussu in un celebre dscorso alla Camera: «Ci aspettavamo un leone, ci è arrivato un gatto».

Quasi una pena del contrappasso per coloro che per anni hanno criticato i vari Lussu & Bellieni accusandoli delle peggiori nefandezze, ma dimostrandosi nei fatti ben più remissivi ed abortivi di loro. Totalmente fuori luogo le manifestazioni di esultanza da parte dei cosidetti sovranisti che parlano di traguardo storico, qui di storica c'è solo la presa in giro, almeno per chi la accetta passivamente.

Senza infierire oltre, invitiamo a leggere e mettere a confronto la proposta di legge di iniziativa popolare, votata anche dal Consiglio Comunale di Silanus nel 2012, col testo DDL in approvazione. Ognuna tragga le proprie conclusioni.


Di seguito potete trovare i documenti.

Continua a leggere

La politica ai tempi di Facebook

reactionsCon un tempismo degno delle migliori cause la giunta comunale ha deliberato di aprire una pagina istituzionale su Facebook con lo scopo dichiarato di migliorare la comunicazione con i cittadini e la trasparenza istituzionale. Intento sicuramente nobile ma anche un tantinello incomprensibile visto che il nostro sito istituzionale è piuttosto carente sopratutto per quanto riguarda la puntuale pubblicazione degli atti, la ricerca e fruibilità degli stessi.

Un annoso problema questo che – riconosciamo – risale anche e sopratutto alle precedenti amministrazioni, come Gian Pietro Arca ben sa poiché è stato spesso un argomento di critica politica.

Il riferimento è alla mancata pubblicazione di molte determinazioni, alla insufficiente indicizzazione dei contenuti, ossia l’agevole ricerca degli stessi in base agli argomenti trattati e non solo in base al titolo, nonché alla mancata pubblicazione degli allegati agli atti.

Confidiamo nella volontà dell’attuale amministrazione nel migliorare realmente la trasparenza senza fermarsi all’esteriorità della presenza su Facebook.

Continua a leggere

Un paese più pulito e accogliente

zanzare-e-moscheNella seduta di Consiglio del 29 luglio è stata data risposta scritta alle nostre istanze in merito alla situazione igienica del paese e alla gestione degli impianti sportivi.

Da parte nostra abbiamo dimostrato tutta la comprensione possibile nei confronti della nuova amministrazione e dei problemi che questa è chiamata a risolvere, non pretendiamo che venga fatto tutto e subito, fermo restando che ci sono cose che possono attendere ed altre che richiedono provvedimenti immediati e scelte coraggiose.

Attendiamo quindi con particolare interesse la presentazione delle dichiarazioni programmatiche della nuova amministrazione.

Pulizia e decoro

Continua a leggere

Resoconto incontro del 28/07/2016

Giovedì 28 luglio 2016, il comitato Abba Giusta Silanus insieme ad Adiconsum e in collaborazione con l’Amministrazione Comunale hanno organizzato un incontro pubblico volto ad informare la cittadinanza circa le azioni intraprese in tutela degli utenti del servizio idrico integrato somministrato da Abbanoa SpA.

Un incontro durato circa due ore e trenta al quale hanno partecipato il rappresentante dell’Adiconsum, Giorgio Vargiu, che ha esposto in maniera esauriente ed esaustiva tutti i punti all’ordine del giorno per quel che riguarda tutte le vicissitudini e le politiche intimidatorie e aggressive che Abbanoa adotta per far leva sui cittadini per poi costringerli a pagare delle somme non dovute per un servizio idrico non certo all’altezza delle aspettative dell’utenza. Sono state stigmatizzate le minacce lo slaccio idrico, diffuse attraverso lettere, telefonate e articoli pubblicitari su quotidiani locali.

Continua a leggere

La rete misteriosa

reteVige ancora l'ordinanza di divieto sull'utilizzo dell'acqua. Ma come nasce un ordinanza e perché è così poco chiara? Per rispondere ai cittadini abbiamo interpellato nuovamente il SIAN e il Comune di Silanus.

Sono in corso le nuove analisi inviate ai laboratori dell'ARPAS e presumibilmente nei prossimi giorni avremo i risultati, l'inquinamento riscontrato nel punto di prelievo è di tipo microbiologico e non chimico, quindi l'ordinanza è tecnicamente sbagliata.

È una differenza importante perché a seconda del tipo di inquinamento variano anche i rischi legati all'eventuale assunzione ed eventualmente anche le precauzioni da adottare per l'eventuale consumo.

Continua a leggere

Cominciamo a lavorare

svegliaMercoledì 22 giugno 2016 prima seduta del nuovo Consiglio Comunale e presentazione degli assessori. A parte la curiosità di vedere riuniti sui banchi di maggioranza gli esponenti dei due schieramenti che fino a poche settimane fa erano divisi da contrapposizioni partitiche ed ideologiche piuttosto marcate: centro destra contro centro sinistra, nazionalisti italiani contro sovranisti sardi, diciamo che tutto il mondo intorno a me è cambiato tranne il posticino del sottoscritto in minoranza, sempre quello, con la differenza che adesso non solo più solo ma ho la preziosa compagnia di Donatella Cherchi, Michele Cossu e GianMarco Cappai.

È una situazione piuttosto strana vedere Gianpietro Arca, che è stato seduto al mio fianco per cinque anni, assiso allo scranno più alto del consiglio con la collaborazione degli avversari che osteggiava come nulla di più al mondo. In politica questi ribaltamenti di fronte sono pane quotidiano, si fanno accordi e si rompono, a volte basta un cenno d’intesa altre volte serve una scrittura privata o un atto dal notaio, allo stesso modo tutto può essere rimesso in discussione in qualsiasi momento per un nonnulla. Sono i partiti politici, bellezza!

Continua a leggere