• Nella sezione "Iniziative" sono archiviate tutte le istanze e le iniziative

    portate in Consiglio Comunale dal gruppo Consiliare

    "LiberaMente Silanus"

  • Nella sezione "BLOG" sono ospitati articoli pubblicati a titolo personale, pertanto non necessariamente rispecchiano la linea politica del gruppo

    "LiberaMente Silanus"

PIANO PARTICOLAREGGIATO – RIFIUTI RADIOATTIVI

Il 13 settembre 2017 presso l’aula consiliare “G.Fiori” si è svolto il Consiglio Comunale.

Un consiglio abbastanza veloce, più che altro tecnico.

Dopo aver approvato, come consuetudine, i verbali della seduta precedente si è passati alla discussione degli altri punti all’ordine del giorno.

  • Piano Particolareggiato del centro storico di Silanus, adozione provvisoria.

In aula era presente l’ingegnere Barracu di METASSOCIATI, che ha essenzialmente esposto l’iter procedurale subito dopo aver adottato il Piano Particolareggiato; ovvero: una volta pubblicato sul BURAS ci saranno 60 giorni di tempo dove chiunque abbia interesse ad apportare delle modifiche al piano può fare delle osservazioni presentando apposita modulistica fornita attraverso il sito comunale.

Nella fase successiva tutte le osservazioni pervenute, ovviamente protocollate, verranno esaminate una ad una e ci saranno i pareri relativi a queste osservazioni, qualora esse verranno ritenute valide serviranno ad integrare il piano particolareggiato precedentemente stilato, fatte votare dal consiglio comunale e come ultima tappa trasmesse all’ufficio tutela di Nuoro.

Nulla è cambiato nella stesura del “nuovo” progetto rispetto a quello presentato in consiglio comunale il 29 dicembre 2016, se non la correzione dei refusi, dovuti ad un copia/incolla da un piano particolareggiato all’altro.

Continua a leggere

È TUTTA UNA QUESTIONE DI SOLDI.

Lo scorso 31 luglio, alle ore 13:00, presso l’aula consiliare si è svolto il nuovo Consiglio Comunale.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente e la nomina del nuovo Consigliere Giovanni Battista Tola, al quale rinnoviamo nuovamente i nostri più cari auguri; i punti più salienti all’ordine del giorno e che richiedevano un minimo di discussione erano le nostre interrogazioni avente ad oggetto:

  • “Stato di abbandono della struttura ricettiva in costruzione presso il parco montano di Prunas-Su Lacheddu”;
  • "Stato generale della rete di illuminazione pubblica del centro abitato".

 

Mancano i soldi. Bisogna trovare i finanziamenti, servono più risorse per poter completare l’opera.

Continua a leggere

STATO GENERALE DELLA RETE DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA DEL CENTRO ABITATO.

 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

* * *

Gruppo Consiliare

LiberaMente Silanus

Oggetto: stato generale della rete di Illuminazione Pubblica del centro abitato.

 

Premesso che

 

  • L’attenzione allo stato dell’illuminazione pubblica è da considerarsi fondamentale per la garanzia e la sicurezza serale della viabilità pedonale nelle vie del paese;

  • Nel corso degli ultimi anni si è provveduto ad eseguire numerosi interventi sulla illuminazione pubblica del centro urbano e lungo le principali arterie periferiche;

  • L’ultimo importante intervento su tale infrastruttura in ordine di tempo è riferito al periodo 11/2011 – 03/2012 per un importo speso pari a circa 335.000 euro.

  • Sulla base di un attento lavoro di ricognizione svolto di recente nel centro abitato esistono diverse ed importanti situazioni di carenza in termini progettuali e di realizzazione della rete e, soprattutto, numerose situazioni e gravi condizioni di degrado dell’esistente (pali divelti e non più ripristinati, punti luce pericolanti, non funzionanti, non più utili in quanto oscurati da alberi);

  • In alcune zone del centro abitato (vedasi via G. Carai, via S’Antonio, via Lepanto, alcune vie del rione S’ena) l’illuminazione pubblica è scarsa o addirittura assente.

 

Considerato che

  • Lo stato attuale delle cose è ritenuto pericoloso per l’incolumità dei residenti e di coloro che vi transitano (dato anche lo stato di degrado in cui versano i marciapiedi, alcune strade e la mancata copertura delle canalette delle barriere del passaggio a livello);

  • Sono state raccolte numerose e dettagliate segnalazioni e lamentele dei cittadini – senza nessun esito – al numero verde del gestore Enel Sole, così come indicato sul sito istituzionale del Comune;

  • Esistono situazioni nelle quali l’illuminazione è oscurata dalla chioma degli alberi, rendendo inutile la sua presenza e buia l’intera zona (ad esempio piazza dei Mille, via Bologna e via Berlinguer);

  • Nei pressi di via G.Carai stanno sorgendo sempre più unità abitative, inoltre la stessa è spesso transitata, maggiormente nel periodo estivo, dai diversi pedoni, pertanto si rende necessario agevolare sia  il passaggio temporaneo di questi, sia il rientro nella propria abitazione nelle ore notturne dei residenti;

 

I N T E R R O G A Z I O N E

 

Si chiede al sig. Sindaco ed agli assessori competenti di riferire nell’ordine:

  1. Quali iniziative concrete intende porre in essere nel breve, medio e lungo periodo  per provvedere al ripristino o attivazione dell’impianto di pubblica illuminazione nelle vie in cui è carente o manca del tutto.

  2. Come viene gestita la manutenzione correttiva ed evolutiva della pubblica illuminazione.

 

 

 

Silanus,  18 luglio 2017                                  

F.to G.M. Cappai D. Cherchi 

M. Cossu G.B. Tola

LiberaMente Silanus

Verbale bocciato

Primo punto all’ordine del giorno “approvazione verbali seduta precedente”; come consuetudine è il punto che apre ogni consiglio e sul quale, solitamente, non ci si sofferma a lungo ponendolo semplicemente ai voti per l’approvazione. Ciò non è accaduto Mercoledì scorso, in data 30/11/2016 durante il passato Consiglio Comunale, quando alla messa ai voti il verbale (sulla mozione di “LiberaMente Silanus” avente per oggetto la contrarietà all’ipotesi di realizzazione del nuovo inceneritore di Tossilo), dopo averne ampiamente discusso, il nostro gruppo ha bocciato il verbale che è stato approvato con i soli voti della maggioranza.

Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale del 11.11.2016

Venerdì 11 novembre scorso prima seduta di Consiglio comunale a distanza di oltre 3 mesi dal precedente; ferie lunghe, si spera almeno proficue.

Seduta attesa per la presentazione e discussione delle linee programmatiche del Sindaco e della nuova Giunta; le 5/6 pagine che hanno richiesto circa 100 giorni di elaborazione, son state scorse e commentate dal Sindaco in maniera abbastanza frettolosa e, almeno dal nostro punto di vista, con scarso entusiasmo e convinzione; ma può darsi sia stata solo una nostra impressione.

Fra le altre, anche la rituale apertura verso la minoranza consiliare con una dichiarata disponibilità alla collaborazione. Aldilà della cortesia istituzionale, offrendo la collaborazione bisognerebbe iniziare a uscire dalla formula di rito buona per un giorno e corredare l’offerta verbale anche con pochi e semplici fatti; a titolo di esempio concreto, abbiamo proposto per l’ennesima volta l’istituzione delle Commissioni consiliari; uno strumento di consultazione previsto da Statuto e regolamento proprio per creare piccoli gruppi di lavoro misti tra consiglieri e coltivare quel clima di fiducia, analisi e soluzione dei problemi cercando sempre la massima condivisione.

Continua a leggere

“Zogos in Carrela”

Si è conclusa ieri 3 settembre la seconda edizione di “Zogos in    Carrela”, organizzata dalla Pro Loco di Silanus.

Prima di dare il via al torneo vero e proprio, dopo un saluto da parte dell’organizzazione e del Sindaco,  Silanus ha espresso la sua forma di solidarietà e vicinanza con un minuto di silenzio verso tutti coloro che nei giorni scorsi hanno perso la vita a causa del terremoto nel centro Italia. A questo proposito, molto importante è stata l’iniziativa promossa dalla stessa Pro Loco, in collaborazione con l’amministrazione comunale, di devolvere in favore delle popolazioni colpite delle somme in denaro, infatti per l’intera giornata è stata aperta una raccolta fondi dove ciascuna associazione, gruppo, rione o chiunque sentisse il desiderio di dare una mano, poteva offrire il suo contributo. Stessa identica cosa anche per la Pro Loco che ha deciso all’unanimità di donare l’intero ricavato della giornata di ieri per lo stesso scopo.

Continua a leggere

Resoconto incontro del 28/07/2016

Giovedì 28 luglio 2016, il comitato Abba Giusta Silanus insieme ad Adiconsum e in collaborazione con l’Amministrazione Comunale hanno organizzato un incontro pubblico volto ad informare la cittadinanza circa le azioni intraprese in tutela degli utenti del servizio idrico integrato somministrato da Abbanoa SpA.

Un incontro durato circa due ore e trenta al quale hanno partecipato il rappresentante dell’Adiconsum, Giorgio Vargiu, che ha esposto in maniera esauriente ed esaustiva tutti i punti all’ordine del giorno per quel che riguarda tutte le vicissitudini e le politiche intimidatorie e aggressive che Abbanoa adotta per far leva sui cittadini per poi costringerli a pagare delle somme non dovute per un servizio idrico non certo all’altezza delle aspettative dell’utenza. Sono state stigmatizzate le minacce lo slaccio idrico, diffuse attraverso lettere, telefonate e articoli pubblicitari su quotidiani locali.

Continua a leggere

LA NUOVA SARDEGNA DEL 14/07/2016

Le nuove analisi confermano: l’acqua dei rubinetti è potabile

SILANUS. Il Sian (Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione) dell’Azienda sanitaria locale n. 3 di Nuoro comunica che, a seguito dei controlli effettuati sui campioni prelevati il 5 luglio dai tecnici aziendali addetti alle attività di prevenzione, tutti i parametri chimici e microbiologici dell’acqua distribuita nella rete idrica del Comune di Silanus sono risultati nella norma. Rientra dunque l’emergenza che si era creata dopo che l’acqua era stata dichiarata non potabile in seguito agli esami di laboratorio che avevano rilevato la presenza di parametri fuori norma. Pertanto il Sian ha già provveduto a informare il sindaco affinché provveda alla revoca delle restrizioni dato che l’acqua è nuovamente potabile. Il problema dell’acqua di rete non potabile è una costante con la quale gli utenti del servizio idrico della zona devono fare i conti di tanto in tanto. Le ordinanze che ne vietano l’uso alimentare e per bere suscitano disappunto fra la gente che, anche per preparare pasti e bevande, non può attingere al rubinetto ma deve comprare acqua imbottigliata.(t.g.t.)

Interrogazione: sistemazione e decoro centro urbano

Interrogazione depositata in data odierna da Michele Cossu.


 

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

* * *

Gruppo Consiliare

LiberaMente Silanus

 

Oggetto: Sistemazione e decoro centro urbano

Premesso che

  • In gran parte del centro urbano vi è una crescita incontrollata di erbacce e sterpaglie, che consentono il proliferarsi di insetti e di ogni altro parassita;

  • La situazione di degrado interessa particolarmente il campetto di “Birdis”, via Bologna, viale Carai e praticamente l’intera periferia del paese;

  • Nelle vicinanze dei corsi d’acqua (zona PIP, canale di “Birdis” e zone limitrofe), tale situazione tende a peggiorare, aumentando il rischio di riproduzione di topi e ratti;

  • In tutto l’abitato di Silanus si stanno creando delle discariche a cielo aperto, in prossimità di canali tombati, centro storico e case in abbandono.

    Considerato che

  • Nonostante la parziale disinfestazione in alcune aree, la mancata manutenzione rende nullo tale intervento, poiché i vari parassiti trovano l’ambiente ideale per la loro proliferazione;

  • In zona PIP, nei pressi del canale a cielo aperto e nel piazzale delle cisterne si riscontra nella maggior parte del giorno un fetore intollerabile, con grave rischio per la salute pubblica;

  • Il Sindaco è il garante della tutela e della salute dell’igiene pubblica.

INTERROGAZIONE

Si chiede al sig. Sindaco ed agli assessori competenti di riferire nell’ordine:

  1. Se siano a conoscenza di quanto in oggetto nella presente interrogazione;

  2. Quali iniziative intendono adottare per dare un giusto decoro e abbellimento al paese;

  3. Quali provvedimenti intendono adottare per impedire l’ulteriore scarico abusivo dei rifiuti;

  4. Quando e come intendono procedere alla bonifica dei luoghi interessati onde garantire la vivibilità ed eliminare ogni possibile rischio ai cittadini.

Silanus, 4 luglio 2016

F.to Michele Cossu

LiberaMente Silanus