Sa Comuna no est un’ufìtziu postale!

I disservizi legati ad Abbanoa proseguono. Questa volta il disordine riguarda le bollette mai recapitate dal gestore unico del servizio idrico integrato nelle cassette postali dei silanesi. Stamattina abbiamo protocollato un’interpellanza a risposta scritta dove chiediamo al Sig. Sindaco di sospendere la distribuzione delle fatture e di riferire in merito eventuali costi o vantaggi, tangibili o intangibili dell’iniziativa che ha intrapreso. Riteniamo che non sia compito del Comune quello di improvvisarsi ufficio postale per la distribuzione della corrispondenza di Abbanoa, anche visto e considerato che i silanesi pagano già, inclusi nella bolletta, i costi di spedizione a domicilio della stessa. Non riteniamo opportuno che i dipendenti comunali, ormai a ranghi ridotti, debbano farsi carico di questa nuova mansione che toglierebbe sicuramente tempo allo svolgimento delle normali pratiche giornaliere.

Pertanto, invitiamo tutti i silanesi a non ritirare le bollette depositate in comune. È compito e interesse di Abbanoa provvedere a questo servizio.

Invitiamo i nostri compaesani, qualora avessero già ritirato la bolletta, a verificare attentamente che non l’avessero già pagata, perché, in questo senso, ci sono stati riferiti alcuni casi di doppia fatturazione.

Gruppo Consiliare LiberaMente Silanus

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi