• Nella sezione "BLOG" sono ospitati articoli pubblicati a titolo personale, pertanto non necessariamente rispecchiano la linea politica del gruppo

    "LiberaMente Silanus"

“Zogos in Carrela”

Si è conclusa ieri 3 settembre la seconda edizione di “Zogos in    Carrela”, organizzata dalla Pro Loco di Silanus.

Prima di dare il via al torneo vero e proprio, dopo un saluto da parte dell’organizzazione e del Sindaco,  Silanus ha espresso la sua forma di solidarietà e vicinanza con un minuto di silenzio verso tutti coloro che nei giorni scorsi hanno perso la vita a causa del terremoto nel centro Italia. A questo proposito, molto importante è stata l’iniziativa promossa dalla stessa Pro Loco, in collaborazione con l’amministrazione comunale, di devolvere in favore delle popolazioni colpite delle somme in denaro, infatti per l’intera giornata è stata aperta una raccolta fondi dove ciascuna associazione, gruppo, rione o chiunque sentisse il desiderio di dare una mano, poteva offrire il suo contributo. Stessa identica cosa anche per la Pro Loco che ha deciso all’unanimità di donare l’intero ricavato della giornata di ieri per lo stesso scopo.

Un’ondata di colori ha letteralmente invaso la piazza “Carraghentu” a partire dalle 10 del mattino, coinvolgendo tutte le fasce d’età; dal più piccolo al più grande.

Una manifestazione che ha visto la partecipazione dei diversi rioni del paese: “Santidorzi, S’Ena e Subra, S’ena e Bassu, Birdis 1, Birdis 2, Birdis 3, Carraghentu e Serra Iscobas, Centro Storico e Piazza 1° Maggio”, sfidarsi in gare a tempo, staffetta, nei diversi giochi elencati in un apposito regolamento con un’attribuzione di un punteggio da 1 a 9, il tutto controllato dai giudici.

Lo scopo era quello di far rivivere ai più grandi l’emozione di tornare di nuovo bambini riscoprendo i passatempi di allora come: “sa meccanica o chircu, sa bardufula, sos cadditos de canna, su mucadore, casella o mondo, la corsa dei sacchi o sa fune” e al tempo stesso far divertire e conoscere ai giovani d’oggi quali fossero i giochi, semplici e svolti all’aria aperta, che genitori e nonni facevano alla loro età. Ad accompagnare “sos zogos antigos” vi erano altre tipologie di divertimento che utilizzavano l’acqua come: “s’abba muda, sa bomba e lines notte”. 

Al termine della giornata salgono sul podio il Centro Storico, classificandosi al 3° posto, S’Ena e Subra, al secondo posto e a Birdis 2 il gradino più alto del podio.

Birdis 2, così aggiudica per il secondo anno consecutivo il primo premio coronato dall’innalzamento della coppa e da un ringraziamento speciale a tutti i componenti da parte del loro capitano Carlotta Cossu.

Un altro successo per la Pro Loco, che apportando alcuni accorgimenti organizzativi, ha portato a termine in maniera egregia la manifestazione, regalando a tutti i partecipanti ma anche ai tanti spettatori una giornata di puro e sano divertimento.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi